Una donna per la prima volta Regina al Gottardo

La tredicesima edizione del Tiro Storico del San Gottardo ha raccolto un buon successo, grazie alle misure messe in atto, accogliendo 556 tiratrici e tiratori nella giornata di sabato 9 ottobre 2021 ad Airolo. Per la prima volta una donna si aggiudica il titolo di Regina del Tiro al fucile 300m: Valeria Morandi, dell’Unione Tiratori di Locarno, ha centrato il punteggio massimo e grazie ai colpi centrali ha battuto Gabriele Tela de La Mendrisiense che ha pure fatto 75 punti. Nessuna storia alla pistola 25m dove Maurizio Gianella – dell’Unione Tiratori del Gottardo di Airolo – con i suoi 143 punti ha dominato l’intera giornata, conquistando il titolo di Re del Tiro. Ai ticinesi la quasi totalità dei premi individuali.

Una splendida giornata di sole autunnale e con poco vento ha accolto 556 tiratrici e tiratori che si sono confrontati nei concorsi con sole armi d’ordinanza al fucile 300m (313 partecipanti) e pistola 25m (243 partecipanti) del 13. Tiro Storico del San Gottardo. Dopo la pausa forzata del 2020 a causa della pandemia, le incertezze erano molte; grazie alle misure messe in atto la diminuzione della partecipazione è stata contenuta e la manifestazione si è svolta in piena sicurezza.

Nella gara alla pistola 25m Maurizio Gianella, dell’Unione Tiratori del Gottardo di Airolo e segretario dell’associazione organizzatrice, ha dominato l’intera competizione con 143 punti su 150. Grazie al suo punteggio, tra i più alti degli ultimi anni, si laurea Re del Tiro 2021 e vince il dono offerto dalla Confederazione. Secondo miglior risultato(141) è di Peter Leber del Pistolenklub Aesch/BL, che con i suoi 68 anni conquista il premio di miglio Veterano. Miglior Attivo è Eros Ferrari del Club Pistola Tesserete con 138 punti, mentre il miglior Giovane con 127 punti risulta Daniel Marchetti (classe 2003) della locale società airolese.

Nei concorsi di sezione, tra le società ospiti vince la Schutzengesellschaft Liestal con 1013 punti e si aggiudica il nuovo premio di sezione – offerto da Vanni Donini – che raffigura il postiglione del San Gottardo e gli stemmi cantonali di Ticino e Uri. Secondo rango per il Pistolenklub Aesch/BL con 956 punti e terzo rango per gli obvaldesi del Pistolenschützen Sarnen con 909 punti, seguini altre cinque sezioni.

Tra le società ticinesi vince, grazie in particolare ai risultati del Re del Tiro, l’Unione Tiratori del Gottardo di Airolo con 1048 punti e conquista il premio di sezione. Secondo rango per l’Unione Tiratori di Locarno con 1007 punti e terza La Mendrisiense con 995 punti; seguono altre otto sezioni. Nel concorso che premia la partecipazione dei giovani, la locale società airolese si piazza al primo rango.

Nella gara al fucile 300m due tiratori hanno colpito il punteggio massimo di 75 punti. Grazie a due colpi centrali di 98 e 98 su 100, per la prima volta nella storia del Tiro Storico del San Gottardo la vittoria va ad una donna: Valeria Morandi dell’Unione Tiratori di Locarno si laurea così Regina del Tiro e conquista il premio offerto dalla Confederazione. Secondo rango e miglior Attivo è Gabriele Tela de La Mendrisiense con 75 punti e colpi centrali 89-94, miglior Veterano risulta invece Alberto Hachen de La Balernitana con 74 punti. Si tinge di rosa pure il premio per il miglior Giovane, conquistato dalla diciannovenne Giada Macchi della Società di tiro Aurora di Stabio.

Nel concorso di sezione, tra le società ticinesi vince La Mendrisiense con 572 punti cui va pure il premio di sezione; secondo rango alla Civici Carabinieri di Lugano con 565 punti, seguiti dall’Unione Tiratori di Locarno con 560 punti; seguono altre tredici società. Tra gli ospiti la vittoria va nuovamente alla Schützengesellschaft der Stadt Luzern con 555 punti che conquistano il premio in palio, seguiti dalla Schützengesellschaft der Stadt Zürich con 540 punti e dalla Schützengesellschaft Aeugst am Albis con 527 punti; seguono 5 altre sezioni. Nella speciale classifica che premia la partecipazione dei Giovani, il primo rango è conquistato da La Balernitana, seguita dalla Civici Carabinieri di Lugano e l’Unione Tiratori del Gottardo.

Didascalia:

Il presidente del Tiro Storico del San Gottardo Norman Gobbi con la Regina del Tiro al fucile Valeria Morandi e il Re del Tiro alla pistola Maurizio Gianella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *